“Il Fiume Adda. Di immagine in immagine, tra tempo e luce”. A Palazzo delle Paure scatti contemporanei, foto storiche e stampe con protagonista l’Adda

0

LECCO – Un dialogo tra il passato e il presente della tecnica fotografica e, contemporaneamente, un’indagine sul rapporto tra l’acqua dell’Adda e il paesaggio circostante. Foto contemporanee, cartoline d’epoca e stampe antiche compongono un percorso espositivo che dal 27 settembre 2020 al 31 gennaio 2021 mette al centro il fiume lombardo. Si tratta della mostra Il Fiume Adda. Di immagine in immagine, tra tempo e luce, un viaggio per immagini sul fiume, per scoprirne, con occhi del passato e del presente, le sponde, le acque e le bellezze.

Allestita nella Sezione di Grafica e Fotografia di Palazzo delle Paure e curata da Barbara Cattaneo e Daniele Re con la collaborazione del fotografo Luigi Erba, l’esposizione è parte del cartellone del Milano PhotoFestival 2020, rassegna internazionale che si svolge annualmente e che si è affermata come la più importante manifestazione milanese dedicata alla fotografia d’autore. Un evento, la mostra lecchese, che prosegue nel solco del piano di valorizzazione e ampliamento del fondo fotografico della Fototeca del Sistema Museale Urbano Lecchese, che grazie a una donazione di fotografie dedicate proprio al tema del fiume Adda si arricchisce ulteriormente e che dà forma, ora, a un’immaginaria “carta geografica per immagini”, dove fotografie contemporanee si affiancano sia a scatti storici di Bosetti, Ganzini, Longoni e Pessina che a stampe e cartine fotografiche antiche.

@ Andrea Caronni

«Devolute dai fotografi Andrea Caronni, Rosandro Cattaneo e Daniele Re – spiegano dal Comune di Lecco –  le nuove donazioni trattano l’argomento con un taglio stilistico contemporaneo, tracciando un’ipotetica linea di sviluppo sull’iconografia del fiume Adda e sull’innovazione della tecnica fotografica, dal foro stenopeico alla ripresa in digitale. In questa prospettiva – continuano – si è scelto di inaugurare la mostra durante le Giornate Europee del Patrimonio, ideate dal Mibact per analizzare, per l’appunto, il ruolo del sapere tradizionale nel suo rapporto con le sfide del presente».

INFORMAZIONI – Dal 27 settembre 2020 al 31 gennaio 2021| Palazzo delle Paure. Orari: mercoledì dalle 14 alle 18 e da giovedì a domenica dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 18. Prenotazione obbligatoria su www.museilecco.org. La mostra verrà arricchita da tre incontri di approfondimento sul tema della fotografia, della pittura di paesaggio e dell’archeologia industriale: il 14 ottobre alle 21 “Fotografie d’acqua” a cura di Luigi Erba, il 12 novembre alle 21 “Segni nel paesaggio” con Lorenzo Messina e Daniele Re e  il 14 gennaio alle 21 “Adda industriale” a cura di Barbara Cattaneo.

Share.

L'autore di questo articolo

Avatar