ARCHIVIO – Tra arte e provocazione.
A Galbiate la proiezione di “Maurizio Cattelan: be right back”

0

GALBIATE – Dopo l’anteprima al Tribeca Film Festival, in occasione della rassegna La grande arte al cinema giunge nelle sale il docufilm dedicato a uno degli artisti contemporanei più provocatori. Si tratta di Maurizio Cattelan: be right back, film diretto da Maura Axelrod che sarà quarto appuntamento della rassegna promossa da Nexo Digital e in programma contemporaneamente nelle sale italiane che scelgono di aderire all’iniziativa, tra cui il Cineteatro Cardinal Ferrari di Galbiate.

himUna proiezione in programma per mercoledì 31 maggio alle 21 e che sarà un viaggio nella carriera dirompente di un artista irriverente e discusso, il tutto attraverso interviste a curatori, collezionisti e critici d’arte e nell’intento di cogliere cosa renda unico l’autore di opere come La nona ora (quella, per intenderci, che mostra Papa Giovanni Paolo II colpito da un meteorite) o Him (in cui Hitler viene rappresentato in ginocchio, come uno scolaretto intento a pregare). Statue di cera a grandezza naturale e dedicate a personaggi famosi: pezzi che l’hanno reso famoso in tutto il mondo, tra cui non si può non citare Untitled, in cui da un buco nel pavimento esce la rappresentazione dello stesso artista.

«Maurizio Cattelan: be right back ci accompagna – anticipano dalla Nexo Digital – in un viaggio vertiginoso in compagnia dell’uomo che, dalla fine degli anni Ottanta ad oggi, ha scosso il mondo dell’arte contemporanea con una serie di installazioni dirompenti a partire dalla celebre Torno subito, che prende il nome dal cartello che Cattelan aveva attaccato al muro della galleria che doveva ospitare la sua esposizione. Love cattelanPer arrivare sino ai manichini di bambini impiccati a un albero a Milano, a L.O.V.E (una mano aperta con un solo dito, il medio, che si staglia davanti alla Borsa di Milano) e a Daddy Daddy, un coloratissimo Pinocchio di Walt Disney affogato in una piscina».

BIGLIETTI - L’entrata per ogni film della rassegna sulla grande arte costa 10 euro, ridotta a 8 euro per gli iscritti Avis Galbiate, Associazione pensionati Galbiate, Cif Galbiate, Gruppo Alpini Monte Barro, Gruppo Cinema Galbiate, titolari dell’abbonamento al cineforum, oltre agli over 65 e under 25. Informazioni: www.cferrari.it.

Share.

L'autore di questo articolo