Capolavori della Storia dell’Arte, Storia del Novecento, Scienze naturali e molto altro: a Merate parte la sessione autunnale di “MerAteneo”

0

MERATE – Dalla letteratura dantesca alla storia contemporanea, dalla storia dell’arte alle scienze naturali, dall’archeologia e alla comunicazione: tre mesi di conferenze, tutte pensate per offrire ai partecipanti un’occasione di fruire del piacere e della ricchezza della cultura. Per il settimo anno torna MerAteneo, l’ateneo promosso dal Comune di Merate con il supporto della Biblioteca Civica e che da quest’anno vede la direzione scientifica della cooperativa sociale LIBERI SOGNI Onlus. Un progetto ormai longevo, di cui vi abbiamo parlato negli anni e che dal sette settembre torna con una nuova sessione autunnale: un susseguirsi di lezioni e approfondimenti che per tre mesi, di venerdì in venerdì, punteranno l’attenzione su diversi campi del sapere.

«Un programma di alta qualità – anticipa l’assessore alla Cultura di Merate, Federica Gargantini – caratterizzato da filoni tematici che spaziano per 360°, al fine di creare una continuità con le esperienze positive delle precedenti sessioni e al contempo allargare gli interessi e le relazioni con argomenti e figure diverse. Festeggeremo insieme – continua – i 300 anni della nascita di Maria Gaetana Agnesi e i vent’anni di Google e offriremo ancora una volta un’occasione di formazione permanente sia per motivi professionali sia per interessi puramente personali».

Un percorso in crescendo, quello di MerAteneo, che nelle ultime sessioni ha potuto contare su oltre duecento iscrizioni e che oggi vede al lavoro, dopo anni di direzione scientifica affidata a Brig-Cultura e territorio, una cooperativa che intende procedere nel solco dei predecessori e insieme puntare sempre di più, come anticipano gli stessi promotori, sulla cultura delle relazioni.

ALCUNE ANTICIPAZIONI – Si parte, come detto, il sette di settembre, pomeriggio in cui è in programma la presentazione aperta a tutti coloro che vogliano saperne di più: dalle 14.30 verranno infatti presentati il calendario delle lezioni e gli argomenti che compongono il programma primaverile, per poi lasciare spazio al primo appuntamento dedicato a Dante. Protagonista della lettura e della spiegazione del primo canto dell’Inferno sarà la dottoressa Claudia Crevenna, studiosa di Dante. Poi, dal venerdì successivo, la lunga carrellata di lezioni, che spazieranno dall’arte (con appuntamenti dedicati a grandi opere come La Montagna Sainte-Victoire di Paul Cézanne o Les demoiselles d’Avignon di Picasso) alla storia del secolo scorso (con focus, ad esempio, sul maggio francese o sulla Primavera di Praga), dalla figura di Maria Gaetana Agnesi a una riflessione su best sellers e bambini, dal percorso dedicato ai vent’anni di Google alla vita nell’Universo. Infine, a chiusura della sessione autunnale, un appuntamento teatrale: in programma per il 14 dicembre, infatti, un monologo teatrale dell’attore Stefano Panzeri incentrato sull’assalto di Troia dall’interno del ventre del cavallo di legno.

INFORMAZIONI – Il costo di iscrizione all’intera sessione è di 30 euro (escluse le uscite didattiche. Iscrizioni presso la biblioteca di Merate). Le lezioni si svolgeranno il venerdì pomeriggio, secondo il calendario stabilito, alle 14.30 e alle 15.45, presso l’Auditorium comunale di Merate (c/o Palazzo del Municipio, piazza degli Eroi 3). Il calendario sarà arricchito da alcune uscite didattiche: una visita alle perle del ramo lecchese del lago di Como, e la possibilità di assistere al musical Mary Poppins, al Teatro nazionale di Milano.

Di seguito il programma dettagliato:

Share.

L'autore di questo articolo