ARCHIVIO – Parte “Leggermente”
Pietro Grossi, Nicola Porro e monsignor Paglia tra i primi ospiti

0

LECCO – Il  vincitore del Premio Chiara nonché finalista allo Strega Pietro Grossi, il runner di fama mondiale Marco Olmo e il giornalista Nicola Porro. E ancora il Presidente del Pontificio Consiglio per la Famiglia e consigliere spirituale della Comunità di Sant’Egidio monsignor Paglia, senza dimenticare il ritorno a Lecco del costituzionalista Gherardo Colombo. Prende ufficialmente il via l’ottava edizione di Leggermente, il festival letterario ideato, organizzato e promosso da Confcommercio Lecco e che a partire da sabato 11 marzo torna a proporre la sua consueta carrellata di incontri, presentazioni di libri e letture. Un taglio del nastro che per il primo fine settimana di kermesse ha già in serbo, come anticipato, alcuni tra i nomi di punta dell’intera edizione, attesi tra le giornate di sabato, domenica e lunedì.

marco olmoALCUNI APPUNTAMENTI – Partendo dalla giornata di sabato, tra gli eventi in programma la presentazione (alle 11.30, nella sala conferenze di Palazzo Falck) del libro E tu chi sei: L’Okapì, scritto da Dino Ticli e illustrato dall’artista Gianni Cella, e l’inaugurazione dell’omonima mostra organizzata dal Coe con la collaborazione del Gruppo Terziario Donna di Confcommercio Lecco e della Galleria Melesi, in calendario dall’11 al 26 marzo e pensata per rendere visionabili le tavole originali delle illustrazioni di Cella. Poi, alle 16 (sempre nella sede di Confcommercio), l’incontro con Marco Olmo, runner di livello mondiale specialista nelle maratone che superano i 100 chilometri di corsa continuativa nei deserti o sui crinali delle montagne: sarà lui a parlare del suo libro Il miglior tempo, un «incoraggiamento – si legge nella presentazione del volume – a inventarsi una vita dinamica, alternando attività fisica e attività mentale, seguendo un’alimentazione sana ed equilibrata e ritmi saggi ma capaci di condurre lontano». Alle 18 appuntamento alla libreria Cattaneo, dove ospite sarà il poeta e libraio Alessandro Barbaglia, autore di La locanda dell’ultima solitudine.

grossi1Due, invece, gli eventi di primo piano di domenica 12 marzo: alle 15.30 il Palazzo del Commercio accoglierà lo scrittore Pietro Grossi, che per l’occasione presenterà Il paesaggio, libro che è «un corpo a corpo fra padre e figlio, un confronto serrato ed estremo nella solitudine dei ghiacci artici», una sfida, ancora, per due uomini chiamati a compiere insieme una tappa del leggendario Passaggio a Nord Ovest. Alle 18.30 sarà la volta, poi, dell’incontro con il giornalista Nicola Porro, autore di La disuguaglianza fa bene. Manuale di sopravvivenza per un liberista, edito da La nave di Teseo: un volume, questo, che raccoglie, rielabora e riorganizza la Biblioteca liberale, rubrica che Porro tiene settimanalmente su Il Giornale.

pagliaTra gli appuntamenti di lunedì 13, accanto al ritorno dell’ex magistrato Gherardo Colombo (protagonista di una mattinata dedicata agli studenti, fissata per le 10 nell’auditorium della Casa dell’Economia) spicca l’intervento di monsignor Vincenzo Paglia: atteso per le 21 all’interno della sala conferenze di Palazzo Falck, il Presidente del Pontificio Consiglio per la Famiglia rifletterà su temi di grande attualità. Prendendo le mosse dal suo libro Sorella Morte: la dignità del vivere e del morire, monsignor Paglia affronterà con «delicatezza e lucidità – anticipano da Leggermente – tutti gli aspetti legati al “fine vita” che continuano a suscitare aspri confronti in Italia e nei Paesi europei, insistendo sulla necessità di allargare gli orizzonti per evitare gabbie ideologiche o ambigue urgenze legislative».

Per maggiori informazioni e per conoscere tutti gli eventi in programma www.leggermente.com/programma.html

Share.

L'autore di questo articolo