ARCHIVIO – Continua il festival “Tra Lago e Monti”
Tutti gli appuntamenti da lunedì a mercoledì

0

VALSASSINA/LAGO – Jacopo Taddei al sax e Roberto Porroni alla chitarra protagonisti di un viaggio in musica attorno al mondo, tra tango e danze rumene. E poi una serata attraverso melodie etniche, metaforicamente lungo le vie del Sale e della Seta, e un appuntamento con un grande del cinema come Buster Keaton, le cui comiche saranno riarrangiate in diretta dal pianista Carlo Balzaretti.  Continua Tra Lago e Monti, il festival promosso da Confcommercio Lecco e Deutsche Bank (con il sostegno e il contributo di Camera di Commercio di Lecco, Fondazione Comunitaria del Lecchese Onlus, Provincia di Lecco e Acel Service) e che sta portando la musica nei luoghi e nei monumenti storici della Valsassina e del lago. Tre nuovi appuntamenti, quelli anticipati, in programma fino al 23 di agosto 2017 e rispettivamente fissati per il 21 a Moggio, per il 22 a Dorio e per il 23 a Bellano.

porroniPrimo concerto quello che lunedì 21 agosto (a partire dalle 20.30, nella Chiesa S. Francesco di Moggio) porterà il giovane sassofonista Jacopo Taddei e il chitarrista nonché direttore dell’intero festival Roberto Porroni, qui insieme nel proporre un Giro del mondo con sax e chitarra. Con alle spalle un diploma al Conservatorio Rossini di Pesaro con dieci e lode e Menzione d’onore e un perfezionamento al Conservatorio Verdi di Milano, tra il 2006 e il 2015 Taddei è stato premiato come Primo Assoluto in 20 competizioni internazionali e nazionali. «Ha suonato da solista – spiegano dal festival – con la Filarmonica della Scala, diretto da Daniele Gatti, con l’Orchestra dei Solisti di Mosca, diretto da Yuri Bashmet, con l’Orchestra Sinfonica dei Conservatori, diretto da Bruno Aprea». Insieme a lui a Moggio, come detto, Porroni, tra i più noti esponenti del concertismo chitarristico. «Perfezionatosi con Julian Bream e John Williams – spiegano ancora – è stato invitato personalmente in Spagna da Andrés Segovia, iniziando una brillante carriera internazionale che ha moltiplicato le sue esibizioni in tutta Europa, in America, in Medio Oriente, in Estremo Oriente, in Australia, in America Latina e in Sud Africa, e suonando per le maggiori istituzioni concertistiche». In programma per la serata composizioni che spazieranno da Béla Bartók ad Astor Piazzolla.

handharpSi passa al concerto Sulle vie del Sale e della Seta: dalla Bretagna al Medio Oriente, invece, martedì 22 agosto, quando a partire dalle 20.30 (nella Chiesa di San Giorgio di Dorio) Katia Zunino all’arpa irlandese e alle arpe antiche e Loris Lombardo alle percussioni saranno protagonisti di un viaggio attraverso i secoli e i luoghi. «Un racconto – si legge nella presentazione dell’evento – narrato attraverso melodie etniche con brani e arrangiamenti originali appositamente composti dagli stessi artisti, alla ricerca di atmosfere e nuove sonorità. Verranno presentati – ancora – strumenti che interpretano gli estremi di quella condizione originaria della musica, che hanno accompagnato l’uomo sin dai suoi primi passi: l’arpa e le percussioni». Una serata che stando alle anticipazioni vedrà susseguirsi brani tratti dalla tradizione popolare di diverse parti del mondo, dalla musica antica sino alla world music, e che fonderà vari generi musicali con il folk celtico scozzese, irlandese e bretone.

Infine l’appuntamento di mercoledì 23 agosto con Musica & Film: Buster Keaton. Una serata, questa, che vedrà il pianista e compositore milanese Carlo Balzaretti commentare in diretta e con improvvisazioni estemporanee Spite Marriage, pellicola del celebre maestro del cinema classico.

L’ingresso è libero.

Share.

L'autore di questo articolo