ARCHIVIO-Dall’universo musicale di Björk all’Alta Murgia di Uaragniaun nei prossimi appuntamenti con “Suoni Mobili”

0

CASATENOVO – Una nuova sfida tra musicisti su campo da tennis, una serata dedicata alla musica di Björk e un viaggio attraverso le sonorità e le storie dell’Alta Murgia. Proseguono gli appuntamenti con Suoni Mobili, la rassegna promossa da Musicamorfosi e dal Consorzio Brianteo Villa Greppi e che dal primo di luglio sta portando la musica e gli interpreti di tendenza del panorama nazionale e internazionale in alcune delle più belle location del territorio lecchese, monzese e milanese. In arrivo, infatti, tre nuove serate – da lunedì 31 luglio a mercoledì 2 agosto – per ascoltare della buona musica immersi in uno scenario suggestivo.

tennis2Archiviata la sfida dello scorso venerdì, ecco che torna il format Tennis Guitar, che lunedì 31 alle 21.30 porta a Merate (al Centro Tennis Roseda) Paolo Botti (viola, dobro, banjo, mandolino) e Roberto Zanisi (buzuki, cumbus, dobro). Uno scontro con diversi strumenti che avrà per protagonisti da una parte Zanisi, «che Rockerilla – spiegano dal festival – ha definito il tacabanda più global che si aggiri sulla scena delle altre musiche in Italia» e che ha diviso il palco con Stewart Copeland, Sainkho Namtchylak e Anna Oxa, e dall’altra il suo alter ego Paolo Botti, nato violinista e in seguito approdato al jazz e alla sperimentazione, che lo ha visto collaborare con musicisti del calibro di Franco D’Andrea, Giorgio Gaslini, Dave Liebman, Tristan Honsinger, Dave Burrell, William Parker, Keith Tippett.

Martedì 1 agosto si torna, invece, a Casatenovo, precisamente a Villa Facchi, dove a partire dalle 21.30 sarà la volta di Björk on the moon, progetto visionario ed eclettico che ruota intorno, come si può intuire, al poliedrico universo musicale di Björk, cantante, musicista, compositrice e attrice islandese. «Generi musicali così diversi tra loro da sembrare inconciliabili – spiegano da Suoni Mobili – vengono ridisegnati in un progetto che abbraccia un jazz contemporaneo che sorprenderà l’ascoltatore anche meno avvezzo al jazz o alla musica della cantante». A esibirsi nella villa casatese saranno Max De Aloe (armonica cromatica e fisarmonica), Roberto Olzer (pianoforte), Marco Mistrangelo (contrabbasso) e Nicola Stranieri (batteria). Dalle 18.30 street food.

uaraguaiaunInfine l’appuntamento di mercoledì 2 agosto, quando a partire dalle 21.30 l’Azienda agricola 3 Noci di Sirtori si farà ambientazione per Tramonto in vigna, evento che avrà per protagonista Uaragniaun, gruppo che racconta le ancestrali storie di uomini, animali ed eroi della civiltà contadina dell’Alta Murgia. A guidare nel viaggio attraverso la Puglia sarà la voce di Maria Moramarco (accompagnata da Luigi Bolognese alla chitarra e al mandoloncello, Silvio Teot alle percussioni, Michele Bolognese al mandolino e tammorre, Nanni Teot alla tromba e al flicorno), «cristallina e potente, figlia naturale – come spiegano dal festival – degli antichi cantori e cantatrici che hanno tramandato la tradizione orale nelle contrade murgiane e della Puglia, terra meridiana, di confine, con le vicine civiltà mediterranee». Canti a distesa, tarantelle, canzoni d’amore, canti religiosi, tammurriate, canti di lavoro, balli e ritmi della grande musica popolare Meridionale: questi i tesori nascosti della Murgia barese, qui proposti in un mix che mette insieme tradizione e innovazione (dalle 18.30 street food).

Share.

L'autore di questo articolo