“Le Stagioni di Villa Greppi”: la Villa di Monticello Brianza apre alla musica. Ogni mese un appuntamento, dai concerti alle “visite visionarie”

0
Valerio Scrignoli

Valerio Scrignoli

MONTICELLO BRIANZA – L’Antico Granaio e la Chiesina privata dei Greppi si aprono alla musica, dal folk alla contemporanea, passando per l’elettronica “da camera”. Un articolato cartellone di concerti, visite visionarie, seminari di canto e danza che si susseguiranno nell’arco dell’intero anno e che avranno come location d’eccezione alcuni degli spazi di Villa Greppi, a Monticello Brianza. Stiamo parlando de Le Stagioni di Villa Greppi, una nuova rassegna musicale promossa dal Consorzio Brianteo Villa Greppi e dall’associazione Musicamorfosi, già partner per il famoso festival estivo Suoni Mobili e qui di nuovo insieme per organizzare, con cadenza mensile, occasioni di ascolto, formazione e socializzazione. Realizzata grazie al sostegno di Fondazione Cariplo e con la direzione artistica di Saul Beretta, la kermesse prende il via nel mese di febbraio e sino a maggio ha in programma sei appuntamenti, cui ne seguiranno altri nei mesi a venire.

Fabien Guyot

Fabien Guyot

Ad aprire la prima parte della rassegna sarà, domenica 11 febbraio, il doppio appuntamento con Fabien Guyot e Dimitar Gougov, musicisti del power trio Violons Barbares, protagonisti di un concerto in duo con Roberto Zanisi (alle 11.30) e di un seminario di danze bulgare condotto da Cristina Duci (alle 16). Si prosegue, nei mesi successivi, con la musica di Phase Duo, di Camilla Barbarito e Guido Baldoni e di Valerio Scrignoli, mentre è in programma per il 13 maggio un originale percorso di Visite Visionarie, pensato per immergersi, cuffie wireless alle orecchie, nelle atmosfere di Casa Greppi, legate alle 4 Stagioni metereologiche.

Di seguito il programma dettagliato con la descrizione degli appuntamenti:

-Domenica 11 febbraio 2018, h 11.30 – Granaio di Villa Greppi: ZANISI GUYOT con: Fabien Guyot (Violons Barbares) percussioni; Roberto Zanisi cümbüş, bouzuki, chitarre e percussioni

Roberto Zanisi incontra Fabien Guyot (Francia), percussionista dei Violons Barbares. Un incontro che sarà un pirotecnico carosello di suoni da tutto il mondo.

-Domenica 11 febbraio 2018, h 16 Granaio di Villa Greppi: DANZE BULGARE – Seminario con musica dal vivo, con Cristina Duci e la la Gadulka di Dimitar Gugov (Violons Barbares)

La danza nazionale bulgara è chiamata horò. È un girotondo senza fine eseguito da lunghe catene di ballerini al suono della gadulka. I piedi si incrociano così veloci che l’occhio non li può seguire. Nel mezzo del cerchio alcuni giovani improvvisano danzando scene amorose, piene di civetteria paesana. Una fanciulla lascia cadere il fazzoletto, il giovane lo raccoglie, la insegue. La fanciulla si schermisce, inventa nuove astuzie e il gioco amoroso prosegue con altre coppie in una catena continua.

-Domenica 11 marzo 2018, h 11.30 – Scuderie di Villa Greppi: PHASE DUO con Eloisa Manera violino e Stefano Greco sound designer, dj e monochord. Cristina Crippi live visuals

Lei ha suonato con Herbie Hancock e Mario Brunello e il mensile Musica Jazz la inserisce nella shortlist delle 10 donne che stanno cambiando il Jazz; lui arriva dall’ambiente elettronico milanese con una passione sfrenata per i poliritmi, l’Africa e Mussorgsky. Il loro primo progetto li ha condotti a scrivere e sperimentare tra live e elettronica brani originali e minimali Raga indiani.

-Domenica 15 aprile, h 11.30 – Scuderie di Villa Greppi: CH’IO POSSA ESSER DANNATO (Omaggio a Domenico Modugno) con Camilla Barbarito voce | Guido Baldoni fisarmonica

Camilla Barbarito

Camilla Barbarito

Con la voce e gli occhi sensibili di una donna del suo tempo Camilla Barbarito compie un viaggio che ci riporterà il sapore, il carattere e l’evocazione di un’epoca del nostro paese remota ma allo stesso tempo familiare, precedente al peccato originale della corsa al consumo.
Le canzoni di Modugno sono i pezzi di un mondo, sono i colori primari della gamma delle emozioni dell’umano, e parlano la lingua schietta dei grandi temi della vita di tutti: nascita, amore, morte, festa, lavoro, lutto, esilio.

-Domenica 13 maggio, h 10.30 e h. 12 – Chiesetta privata di Villa Greppi: Valerio Scrignoli chitarra elettrica e effetti, con la partecipazione di Nicoletta Tiberini e Arsene Duevi.

Valerio Scrignoli e la sua chitarra elettrica accompagnano in un viaggio nel rock più mistico, pescando fra le note di “Jesus Christ Superstar“ il celeberrimo musical del 1973. È la storia degli ultimi sette giorni della vita di Gesù, messa in scena da un gruppo di hippies, la cui narrazione parte da una originale prospettiva: il punto di vista di Giuda.

Chitarra elettrica e effetti elettronici porteranno dentro le più note melodie di un musical che ha saputo rompere gli schemi e avvicinare tanti giovani alla storia di Gesù, rendendola umana e contemporanea.

-Domenica 13 maggio, dalle 10.30 alle 13 – Visita visionaria #1 Primavera

Visita Visionaria è un format di visita guidata pensato per immergersi passeggiando nelle suggestioni storiche, letterarie, architettoniche dei luoghi del territorio. A Villa Greppi si partirà dalla Primavera, un racconto originale di Andrea Taddei letto da Claudio Vigolo che si potrà gustare passeggiando nei luoghi dei Greppi grazie al cuffie wireless collegate a un trasmettitore che manderà due segnali distinti. Gli spettatori potranno scegliere o gustarsi in sequenza sul Canale 1 la Visita Visionaria e sul Canale 2 ascoltarsi il disco “Superstar” di Valerio Scrignoli protagonista del concerto nella chiesina privata dei Greppi.

 

Share.

L'autore di questo articolo