ARCHIVIO – Lunedì e Martedì due viaggi musicali con il festival “Tra Lago e Monti”

0

BARZIO – Dalla Berlino anni Venti a due fiumi fondamentali per la cultura europea come il Danubio e il Volga. Ecco gli scenari che si attraverseranno in questo inizio settimana con il festival Tra Lago e Monti, la rassegna che per un mese porta la musica di qualità in alcuni dei luoghi più suggestivi della provincia di Lecco. Due viaggi musicali, quindi, previsti rispettivamente per lunedì 10 agosto a Cassina e martedì 11 a Barzio, nei quali musicisti di sicuro valore come il Quartetto Afea, Dorela Cela e l’Ensemble Duomo porteranno la loro musica in location di importanza storico-artistica quali la Chiesa di S. Giovanni Evangelista e il Monastero del Carmelo di Concenedo.

afeaLa prima esibizione si terrà, come detto, lunedì 10 agosto alle 21 a Cassina, dove la soprano albanese Dorela Cela e il Quartetto Afea porteranno i presenti nelle atmosfere della Berlino della Repubblica di Weimar, con l’esecuzione di un concerto tutto dedicato a uno dei personaggi più autorevoli di quel periodo storico, ossia Kurt Weil. Presso la Chiesa di S. Giovanni Evangelista i musicisti proporranno infatti un concerto dal titolo Kurt Weil: l’opera da tre soldi e dintorni, dedicato a uno dei lavori più importanti e conosciuti del compositore tedesco.

ensemble duomoUn deciso cambio di atmosfere, invece, è in programma per martedì 11 agosto, quando ci sarà il consueto e attesissimo concerto al crepuscolo. Nel suggestivo scenario del Monastero del Carmelo di Concenedo a Barzio (alle 18.30), l’Ensemble Duomo proporrà una Crociera musicale dal Volga al Danubio, eseguendo opere di autori russi (Shostakovich e Khachaturian) abbinati a musicisti di quello che fu l’Impero Asburgico come l’ungherese Bartok e l’austriaco Strauss Jr. Nello specifico verranno eseguite suite da The Gadfly (Overture, Contredanse, Galop, Romance, Barrel organ, Nocturne, The market place) di Shostakovich e Adagio da Spartacus e Danza delle spade di Khachaturian. Per quanto riguarda Bartok, l’ensemble suonerà Sei danze Rumene, mentre in chiusura verrà eseguita Sul bel Danubio Blu di Strauss.

L’ingresso è libero.

Share.

L'autore di questo articolo