ARCHIVIO – “Musica sull’Acqua”: a Piona “The planets” di Gustav Holst nella versione per due pianoforti

0

COLICO – The planets di Gustav Holst nella originale versione per due pianoforti. A interpretarli i pianisti Enrico Pace e Igor Roma, con la partecipazione dei ragazzi del Corpo mimico del Festival e dell’Ensemble di Percussioni. Prosegue il Festival internazionale Musica sull’Acqua, la manifestazione diretta da Francesco Senese e che ogni anno unisce alla musica la suggestione di luoghi di fascino del Lago di Como. Dopo l’inaugurazione dello scorso primo luglio, quando all’interno dell’Abbazia di Piona è risuonata la grande musica da camera di Brahms e Schumann, questa volta l’attenzione è volta a un’opera di suggestione e di raro ascolto in Italia, scritta dal compositore inglese Gustav Holst tra il 1914 e il 1916. L’appuntamento è fissato per venerdì 7 luglio alle 21, sempre nella cornice dell’Abbazia di Piona: un’occasione per ascoltare The planets nella versione per due pianoforti, diversa della più nota versione per orchestra.

Enrico Pace e Igor RomaSolisti saranno Enrico Pace e Igor Roma, un duo consolidato e di grande versatilità nel repertorio e con una collaborazione ultradecennale: glorie italiane, come li definiscono dal festival, «che hanno ottenuto i maggiori riconoscimenti all’estero oltre che in Italia, entrambi allievi di Franco Scala all’Accademia di Imola e vincitori, in anni diversi, del Concorso Franz Liszt di Utrecht».

Venendo all’opera in programma, si tratta di una Suite di sette movimenti ispirati dalla passione di Holst per l’astrologia: una successione di movimenti, ciascuno dei quali ha infatti per titolo il nome di un pianeta e il suo carattere astrologico: Mars, The Bringer Of War; Venus, The Bringer Of Peace; Mercury, The Winged Messenger; Jupiter, The Bringer Of Jollity; Saturn, The Bringer Of Old Age; Uranus, The Magician; Neptune, The Mystic.

«Ad animare l’esecuzione – aggiungono gli organizzatori – sarà la presenza dei ragazzi degli atelier del festival: si tratta dei laboratori creativi che si svolgono durante il festival ormai da diversi anni e che permettono ai ragazzi di avere un approccio diverso alla fruizione e all’esperienza musicale. A dialogare con i pianisti Enrico Pace e Igor Roma, saranno dunque chiamati il Corpo Mimico del Festival guidato da Tony Lopresti per le azioni sceniche, e l’Ensemble di percussioni del Festival diretto da Christian Guyot, di cui sarà eseguito ad apertura di concerto La voie Lactée».

INFORMAZIONI – Biglietti: intero 18, ridotto 13, ingresso libero per ragazzi fino a 14 anni. Qui l’articolo con tutti gli eventi in cartellone. Per conoscere il programma dettagliato e per info: www.festivalmusicasullacqua.org.

Share.

L'autore di questo articolo