ARCHIVIO – “Suoni Mobili”: a Rovagnate arriva il maliano Pedro Kouyaté

0

ROVAGNATE – Altra settimana ricchissima di eventi per Suoni Mobili, il festival che per un mese intero sta portando eventi e concerti in piazze, ville, aziende agricole e parchi della Brianza. Ad accogliere la manifestazione musicale sarà, questo giovedì 24 luglio, l’Oasi Galbusera Bianca di Rovagnate, dove a partire dalle 21.30 si terrà uno degli eventi in programma per questa settimana: si tratta della serata che vedrà esibirsi il musicista maliano Pedro Kouyaté (alla voce, alla chitarra e alla kora), affiancato, per l’occasione, dal percussionista togolese Tetè Da Silveira. Un concerto dal titolo Two you, che all’interno dell’oasi per la biodiversità di Rovagnate porterà il migliore blues africano.

pedroStar della serata sicuramente Pedro Kouyaté, nato in Mali e cresciuto musicalmente grazie a un prezioso apprendistato all’interno del gruppo di Toumani Diabaté, il più grande e conosciuto suonatore di kora. In seguito, dopo la laurea in antropologia, un nuovo e importante passo in avanti per la sua carriera musicale: la collaborazione con il bluesman Boubacar Traoré, cantante, compositore e chitarrista maliano. Poi, nel 2006, la decisione di trasferirsi a Parigi, dove nasce Pédro Kouyaté & Band, una formazione composta da altri quattro musicisti jazz e attraverso la quale Kouyaté dà vita a composizioni ispirate alla sue origini maliane, unite, però, a influenze dell’occidente.

Oggi Kouyaté presenta dal vivo il suo nuovo album: Tramontane, «una suggestiva raccolta di blues africano – spiegano gli organizzatori di Suoni Mobili – impreziosito da una voce profonda e dal possente groove della sua chitarra, ruvida nel tessere accompagnamenti, limpida e raffinata negli assolo».

Pedro Kouyaté sarà ospite di Suoni Mobili anche questo venerdì 25 luglio, presso la Villa Borromeo di Arcore (dalle 21.30).

Per info: www.suonimobili.it

 

Share.

L'autore di questo articolo