ARCHIVIO – “Voces”: sabato una giornata dedicata alla musica francescana

0

MISSAGLIA – Una giornata dedicata alla conoscenza della musica francescana, dal titolo I Giullari di Dio: I Francescani e la Musica. Si tratta del nuovo appuntamento con la rassegna di musica antica Voces, in programma per sabato 20 settembre, a Missaglia. Sarà il Convento di Santa Maria della Misericordia ad accogliere, infatti, una conferenza, una visita guidata al monastero, una cena francescana e il concerto finale, con la voce degli Antiqua Laus e l’accompagnamento musicale degli Lilium Lyra. Quattro attività, quindi, tutte volte alla scoperta della cultura francescana, con particolare riferimento alla musica.

«Fin dalle origini – spiegano gli organizzatori del festival – la musica francescana si presenta come sintesi fra la dimensione religiosa e quella profana e popolare. San Francesco voleva infatti che i suoi frati fossero ioculatores Domini (giullari di Dio), come i più umili fra i professionisti dell’arte, i giullari che andavano suonando e recitando per le strade. Così ben presto nacquero le laude: canti in lingua volgare destinati alle confraternite laiche. I Frati Minori diedero inoltre grande impulso a un particolare genere di canto liturgico detto canto fratto. Si tratta di una musica semplice, povera e per tutti, che costituisce un vero e proprio trait d’union fra canto liturgico e canto popolare».

AntiquaVenendo al programma della giornata, il tutto prenderà il via alle 17.30, quando si terrà una breve conferenza a cura di Angelo Rusconi, che introdurrà la tematica delle origini della musica nel mondo francescano. Al termine sarà la volta della visita guidata al Monastero di S. Maria della Misericordia. Consacrato nel 1498, il monastero si compone di un complesso che circonda un chiostro con un pozzo-cisterna. La chiesa, dotata di una grande navata con tetto a capriate, è decorata da affreschi di scuola lombarda, attribuiti a Vincenzo Foppa, al Morazzone e al pittore settecentesco Pietro Maggi.

Terminata la visita, alle 19 tutti a tavola per la cena francescana, ispirata ai cibi che i frati consumavano nel convento di Missaglia. Si potranno infatti gustare i prodotti tipici e le ricette della cucina tradizionale della Brianza: ecco allora zuppa ai cereali, zuppa patate e porri, salumi, formaggi, polenta, dolce e un vino appositamente realizzato dall’azienda Caldirola.

Sia laudato San Francesco – Musica dai conventi francescani è infine il titolo del concerto che inizierà alle 21, all’interno della chiesa. I due ensemble Antiqua Laus e Lilium Lyra proporranno, quindi, un programma che percorrerà i secoli d’oro dell’esperienza musicale dei Frati Minori.

L’ingresso è libero. Per la mensa francescana il costo è di 15 euro ed è necessaria la prenotazione all’indirizzo e-mail resmusica@alice.it o ai numeri di telefono 0341282156 e 3924671504.

Share.

L'autore di questo articolo