ARCHIVIO – “Capire la storia del cinema”: mercoledì parte il modulo su Hitchcock

0

LECCO – Un gigante del Cinema, con una produzione ricchissima, che dalle prime pellicole mute conduce sino a pietre miliari del thriller, da La finestra sul cortile a La donna che visse due volte, da Intrigo internazionale a Gli uccelli. Al maestro del brivido per eccellenza, colui che ha saputo unire genialità e intrattenimento raggiungendo il grande pubblico e portandolo a interrogarsi sulla psiche umana, il corso Capire la storia del Cinema organizzato dall’associazione Dinamo Culturale dedica, come vi abbiamo anticipato giorni fa, un intero modulo di approfondimento.

Cinque appuntamenti che esploreranno diversi film firmati proprio da Alfred Hitchcock, dagli anni Cinquanta entrato di diritto a far parte della cerchia degli “autori” cinematografici grazie alla campagna condotta sulle pagine dei Cahiers du Cinéma da altri grandi nomi, da Truffaut a Chabrol, passando per Rohmer. Un percorso che, stando a quanto anticipano gli organizzatori, intende analizzare in profondità pellicole diverse del regista, mostrando al pubblico in sala differenti metodologie di analisi critica dei lavori.

l altro uomo1E così, dopo l’apertura del corso avvenuta lo scorso 19 novembre, mercoledì 26 alle 21, come sempre presso il Centro Polifunzionale di via dell’Eremo 28, sarà la volta del primo appuntamento dedicato al genio del giallo. Una serata che vedrà intervenire lo studioso Rinaldo Censi e che sarà interamente dedicata all’analisi di L’altro uomo, film del ’51.

«Sul treno Washington-New York – così descrive la pellicola Il Morandini – Dizionario dei film – un campione di tennis riceve da uno sconosciuto una folle proposta: io ti ammazzo la moglie che non vuol concederti il divorzio e, in cambio, tu mi uccidi il padre. Non lo prende sul serio, e fa male. Tratto da un bel romanzo (1950) di Patricia Highsmith e sceneggiato da Raymond Chandler. Poco plausibile la storia, ma che importa? È un Hitchcock d’annata, ricco di sequenze memorabili per invenzioni visive, ritmo, suspense, coloritura dei personaggi. R. Walker sopra tutti».

L’ingresso è libero.

Per maggiori informazioni sul corso Capire la storia del Cinema e per conoscere il calendario con tutti gli incontri cliccare qui.

 

Share.

L'autore di questo articolo