“Caffeine 2016″
In Brianza torna il festival dedicato alla danza contemporanea

0

MERATE – La danza contemporanea e il teatro danza tornano a essere protagonisti nelle province di Lecco e di Monza Brianza. Torna Caffeine, la rassegna internazionale che ogni anno porta la danza contemporanea declinata in tutte le sue forme in luoghi e su palcoscenici non convenzionali. La kermesse, organizzata da Piccoli Idilli e coordinata dalla Provincia di Lecco, è cofinanziata da Fondazione Cariplo e Regione Lombardia con il sostegno di CLAPSpettacolo dal vivo e ACEL Service e ha come Enti aderenti il Consorzio Villa Greppi e i comuni di Merate, Robbiate, Osnago, Usmate e Briosco.

hurycane_ph_stu_mayhew2

ph Stu Mayhew

Numerosi gli appuntamenti da non perdere per un’edizione che prenderà il via venerdì 16 settembre, si concluderà venerdì 21 ottobre e porterà in giro per la Brianza spettacoli, shorts, laboratori di formazione, site specific e debutti in prima nazionale. Tra gli eventi più interessanti, da segnalare il ritorno della giovane e richiestissima compagnia spagnola HURyCAN, che il 24 settembre si esibirà a Merate con la prima nazionale di Asuelto, e l’appuntamento con Schwarz Labyrinth, lo spettacolo itinerante per singoli spettatori prodotto dalla compagnia svizzera Progetto Brockenhaus e previsto sempre per il 24 settembre, presso Villa Greppi a Monticello Brianza. E poi ancora spettacoli che fondono il teatro con la danza, come il nuovo allestimento C&C Company di Carlo Massari con Anna Cappelli o la produzione di Piccoli Idilli Senza Sankara, dedicata all’affascinante figura del rivoluzionario africano Thomas Sankara.

zerogrammiTra gli eventi site specific spicca la performance di Micaela Sapienza all’interno della galleria di scultura contemporanea a cielo aperto Rossini Art Site di Briosco (il 25 settembre), mentre c’è grande attesa per lo spettacolo di una delle compagnie italiane rivelazione degli ultimi anni, ossia Zerogrammi, che il 15 ottobre a Merate porterà in scena Fuorigioco. Spazio, infine, alle riflessioni su problematiche attuali con gli spettacoli T.O.C. del danzatore colombiano Vladimir Illich Rodriguez Chaparro, che affronterà tramite la danza il tema dello straniero, e l’accoppiata AF2412 e Peurbleu, impegnati, questi ultimi, nel raccontare storie di paura e cambiamenti in un mondo che ha sempre più a che fare con il concetto di terrorismo.

lei_ph_alessandro-brasile4L’INAUGURAZIONE – Merate sarà il centro nevralgico dell’inaugurazione di Caffeine 2016, con ben tre spettacoli nel primo weekend del festival. Si parte venerdì 16 settembre con Lei dei Sanpapiè, che a Villa Confalonieri (alle 17.30 e alle 18.30) vedrà una donna a metà di un’età di mezzo alla ricerca di qualcosa di autentico. «Per riuscire ad assomigliarsi davvero – spiegano gli organizzatori – si spinge a uscire da sé, dal fardello dei giorni e delle ore che si trascina dietro. Nel tentativo di ricollegarsi all’intuito perduto, alle proprie radici, all’eterno femminino che sonnecchia dentro ogni donna, alla lupa che come un’ombra la segue dalla notte dei tempi». Il giorno dopo, in Piazza Prinetti alle 17.30, uno spettacolo a ingresso libero: si tratta di Iter, nel quale la danza diventa spettacolo di strada e circo (con Serena Vione e la regia di Claire Ducreux). Dopo le due convincenti repliche a L’Ultima luna d’estate, sbarca anche a Caffeine l’itinerante Tempesta di Shakespeare, ultima coproduzione BIS – Brianza in Scena per la regia di Luca Radaelli con la collaborazione di Michele Losi. La rappresentazione si terrà sabato 18 settembre a partire dalle 17.30, a Villa Confalonieri.

BIGLIETTI – A seconda degli spettacoli il biglietto d’ingresso costa 8 o 5 euro. Per informazioni www.caffeinedanza.it.

Di seguito il programma completo:

caffeine

Share.

L'autore di questo articolo