ARCHIVIO – Da “Il Controllore” de Gli omini a “La lotta al terrore” di Capotrave:
i prossimi appuntamenti con “L’ultima luna d’estate”

0

LA VALLETTA BRIANZA – Ci sarà la terza tappa di una trilogia su teatro, treno e territorio firmata dalla compagnia toscana Gli Ominidi, che questa volta punta l’accento sulle storie degli uomini in viaggio sui binari e su chi li controlla: il controllore. E poi, dopo un aperitivo teatrale ispirato al Libera nos a malo, l’atteso La lotta al terrore di Capotrave, spettacolo che porta in scena, a partire da un attentato, il nervosismo di questi nostri tempi, le paure, l’intolleranza, i radicalismi opposti. Dopo un ricco fine settimana, prosegue L’ultima luna d’estate, il festival promosso dal Consorzio Brianteo Villa Greppi, ideato e organizzato da Teatro Invito e in programma sino al 9 di settembre nei cortili, nei parchi e nelle cascine della Brianza.

Tre, come anticipato, gli eventi in programma da lunedì 3 a mercoledì 5 settembre, a partire da Il Controllore de Gli Omini: uno spettacolo, questo, fissato per le 21 di lunedì nel Chiostro San Giovanni de La Valletta Brianza (loc. Perego, in caso di maltempo Teatro parrocchiale in loc. Rovagnate). Dopo i precedenti Ci scusiamo per il disagio e La corsa speciale, la compagnia toscana prosegue con il suo Progetto T, trilogia che ripercorre simbolicamente la tratta ferroviaria Pistoia-Bologna e che promuove un connubio tra teatro, treno e territorio. In scena a Perego, quindi, il suo Il controllore, diciassette fermate da Porretta a Bologna per raccontare diciassette piccoli mondi visti dal finestrino. Una ricerca che punta lo sguardo sugli uomini che percorrono il viaggio sui binari e su coloro che li controllano. «Tutti – scrivono dalla compagnia – sono insieme, senza rendersene conto. Sotto l’occhio attento, o distratto, o distrutto dei controllori. In treno succede di tutto. E i controllori passano e controllano. Ancora una volta». Ma cosa controllano?

Dopo la breve pausa di martedì, mercoledì 5 settembre il festival ha in programma due appuntamenti: si parte con un aperitivo teatrale fissato per le 18.30 all’Oasi WWF Galbusera Bianca di La Valletta Brianza. Protagonista, qui, è la stessa compagnia organizzatrice Teatro Invito, che porta in scena Stefano Bresciani e Giusi Vassena in Pomo Pero, originale lavoro che rivisita il Libera nos a malo di Luigi Meneghello, celebre racconto in chiave ironica e poetica della vita in un paesino della provincia vicentina.

Alle 21 si fa tappa, invece, nei giardini della Biblioteca di Carnate (in caso di maltempo Sala Grazia Deledda) per assistere a La Lotta al Terrore di Capotrave, storia drammatica e al contempo comica di un attacco terroristico a un supermercato di paese, il tutto visto dalla curiosa prospettiva di una sala comunale, dove giunge la notizia. Da qui un’ora concitata in cui un impiegato, il segretario comunale e il vicesindaco elaboreranno diverse, a tratti paradossali, strategie per rendersi utili, rivelando un’assoluta inadeguatezza e paure rimaste celate.

INFORMAZIONI – Il festival è realizzato con il contributo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, Regione Lombardia e Fondazione Cariplo, dei Comuni di Bulciago, Carnate, Casatenovo, Lesmo, Lomagna, Missaglia, Montevecchia, Osnago, Sirone, Sirtori, Usmate Velate, Unione dei comuni Lombarda della Valletta, Viganò, Parco di Montevecchia e del Curone e la collaborazione della Provincie di Lecco e Monza Brianza. Sponsor del Festival è Acel Service. Il Flâneur è da anni mediapartner della kermesse.

BIGLIETTI – € 15 aperitivi teatrali (fuori abbonamento); € 13 Spettacoli serali; €  5  Spettacoli per bambini (fuori abbonamento) – Abbonamenti: € 90 Luna piena, € 27 3 Spettacoli a scelta, € 20 2 Spettacoli a scelta (dagli abbonamenti sono esclusi gli aperitivi teatrali e gli spettacoli Farsi silenzio, Storie e controstorie, Teseo e Arianna. Per tutte le informazioni su prenotazioni e biglietti: teatroinvito.it/lultima-luna-destate/

 

Share.

L'autore di questo articolo