ARCHIVIO – Guzzanti, Celestini, Finocchiaro e molti altri.
Parte la stagione del Teatro della Società di Lecco

0
Ascanio Celestini

Ascanio Celestini

LECCO – Sabina Guzzanti, Ascanio Celestini, Beppe Severgnini. E ancora Andrea Scanzi, Lucillla Giagnoni e Ugo Dighero per la rassegna di Teatro d’Attore. E poi, nell’ambito del Teatro d’Autore, la coppia Angela Finocchiaro e Laura Curino, Luca de Filippo, Jurij Ferrini e molti altri. Parte la stagione 2015-2016 del Teatro della Società di Lecco e anche per quest’anno i nomi in arrivo sono da non perdere. Un calendario ricchissimo, che a partire da novembre 2015 e sino a marzo 2016 proporrà alla città le ormai consuete cinque rassegne teatrali, seguite, ad aprile e a maggio, dal sempre apprezzato programma di Altri Percorsi.

Due rassegne dedicate alla prosa, Teatro d’Attore e Teatro d’Autore, una di musica sinfonica, una per le famiglie e, in particolare, i bambini e, per finire, l’opera e l’operetta dei Pomeriggi a Teatro. Questa la rodata proposta del Teatro della Società, che prenderà ufficialmente il via domenica 15 novembre (alle 16) con il primo spettacolo dedicato alle famiglie: La gabbianella e il gatto, tratto dal celebre testo di Luis Sepúlveda.

Ugo Dighero

Ugo Dighero

Ma partiamo con la prosa: sono sei gli appuntamenti che compongono la rassegna di Teatro d’Attore. Un cartellone che, stando ai nomi in arrivo in città e ai temi che saranno affrontati, sembra dare molto spazio all’attualità: per la prima volta sul palco lecchese, innanzitutto, Sabina Guzzanti, che l’11 dicembre porterà in scena Come ne venimmo fuori, monologo in cui l’attrice decreta, nel 2041, la fine del periodo più buio per l’umanità, quello fatto di miseria, programmi demenziali, Facebook. Altre novità per il Teatro della Società, poi, il giornalista Andrea Scanzi, che insieme a Giulio Casale affronterà il ventennio italiano 1984-2004, e Ugo Dighero in Apocalisse di Niccolò Ammanniti. Tornano a Lecco, infine, Ascanio Celestini, che in Laika veste i panni di Gesù tornato sulla Terra, Lucilla Giagnoni in Il racconto di Chimera, tratto dal romanzo di Sebastiano Vassalli, e il giornalista Beppe Severgnini, sul palco con La vita è un viaggio.

"Calendar girls"

“Calendar girls”

Nomi di punta anche nella seconda rassegna di prosa, quella dedicata ai grandi testi teatrali. Si parte il 30 di novembre con Calendar girls di Tim Firth, interpretato da Angela Finocchiaro e Laura Curino. Una commedia al femminile, che mette in scena un fatto realmente accaduto nell’Inghilterra degli anni Novanta: un gruppo di amiche di mezza età realizza un calendario di nudi per finanziare un ospedale. In programma, poi, Cyrano de Bergerac, diretto e interpretato da Jurij Ferrini, Il vizio dell’arte di Alan Bennet, Il berretto a sonagli di Pirandello e il Gabbiano di Cechov, mentre a chiudere la rassegna ci penserà il figlio di Eduardo De Filippo, Luca, che il 2 marzo porterà in scena Non ti pago, commedia scritta dal padre nel 1940.

Andrea Scanzi

Andrea Scanzi

Non solo prosa, però: torna, infatti, anche la Stagione Sinfonica, promossa in collaborazione con la Camera di Commercio. Protagonista, come sempre, sarà l’Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi, che alternativamente sul palco del Teatro della Società e dell’Auditorium della Casa dell’Economia proporrà un calendario che andrà da Händel a Wagner, da Bach a Brahms, da Vivaldi a Čaikovskij.

severgnini

Beppe Severgnini

Promosse ancora una volta con la collaborazione con Acel Service, invece, le due rassegne pomeridiane. Innanzitutto il Teatro per le Famiglie, sei spettacoli rivolti ai più piccoli, tutti in programma la domenica a partire dalle 16. Dopo La gabbianella e il gatto e Max Mix e Mex. Storia di un gatto e di un tipo messicano, due spettacoli tratti dai testi di Sepúlveda e che vogliono essere un omaggio proprio al vincitore del premio Manzoni alla Carriera 2015 (qui l’articolo), si proseguirà fino al 6 di marzo con una serie di appuntamenti pensati per i bambini: ci sarà Favole al videotelefono dal testo di Gianni Rodari, La mia amica Nuvola Olga, L’Armandone della Pimpa e Ho un lupo nella pancia. Infine pocket opera, operetta e musica con i Pomeriggi a teatro: tre appuntamenti che porteranno a Lecco Al Cavallino Bianco della compagnia di Corrado Abbati e il Rigoletto di Verdi, per poi chiudere con il concerto Lirico/Sinfonico per Soprano, Baritono e Orchestra con la sinfonica di Lecco.

INFORMAZIONI -  Per conoscere i programmi dettagliati e per informazioni sui biglietti e prenotazioni cliccare qui: www.comune.lecco.it/index.php/scoprire-lecco/teatro-della-societa/programmi. Per acquistare online i biglietti: www.comune.lecco.it/index.php/scoprire-lecco/teatro-della-societa/biglietteria 

Share.

L'autore di questo articolo