ARCHIVIO – “I Luoghi dell’Adda”:
Manzoni e Shakespeare al centro degli spettacoli del fine settimana

0

AIRUNO – Manzoni e Shakespeare al centro degli appuntamenti di sabato 15 e domenica 16 giugno de I Luoghi dell’Adda. Due spettacoli, quelli della rassegna teatrale targata Teatro Invito, che avranno come protagonisti alcuni personaggi dei due giganti della letteratura: da una parte una rielaborazione del testo manzoniano dedicata esclusivamente a Renzo Tramaglino e dall’altra una disputa tra i fools usciti dalla penna del Bardo.

Si parte sabato 15 alle 21.15 ad Airuno – nella Corte di Re Giorgio di Aizurro (in caso di pioggia Cineteatro di Aizzurro) – con lo spettacolo Tramaglino, sposo promesso di Teatro degli Acerbi e Casa degli Alfieri, rilettura dell’opera manzoniana con al centro le vicende del suo protagonista maschile. A raccontare la storia un Renzo padre di famiglia che si accinge ad attraversare l’Adda con il traghetto leonardesco: interpretato da Fabio Fassio, il personaggio ripercorre, così, l’intera vicenda, dal matrimonio mancato a quello a sorpresa, dalla rivolta dei forni alla peste. Il tutto in un racconto ingenuo e ricco di humor che «segue tutti gli episodi del romanzo – spiegano dalla compagnia – visti con gli occhi spalancati e spontanei di Renzo e che viene narrato in rima con una parlata ibrida di più dialetti padani come un cunto antico del teatro popolare». Prima dello spettacolo, alle 19.30, è in programma un aperitivo in corte a cura dell’associazione Amici di Tino (costo 5 euro e prenotazione consigliata al 0341 1582439/3465781822).

Sarà un grande raduno di fools shakespeariani, invece, lo spettacolo di domenica 16 alle 21.15 a Pescate (corte della Pescalina), dove Beatrice Marzorati, Davide Scaccianoce e Gian Marco Pellecchia porteranno in scena Fools for Shakespeare. Una pièce, quella della compagnia Gli Equivochi, che avrà come protagonisti i matti e i buffoni creati dal grande drammaturgo, tutti riuniti per una sorta di contesa che intende rispondere a una domanda: sono meglio le commedie o le tragedie di Shakespeare? Da questo quesito partirà un vero e proprio torneo che porterà in scena i più importanti pezzi tratti da tragedie e commedie e in cui a combattere saranno sempre e solo i fools. Una sfida, quindi, che avrà come giudice il pubblico, coinvolto in prima persona per decidere qual sia lo Shakespeare migliore. L’ingresso è libero e in caso di pioggia lo spettacolo si terrà nel Palazzo della Pescalina.

Share.

L'autore di questo articolo