ARCHIVIO – “I luoghi dell’Adda”: sabato va in scena “Ah…l’amore, l’amore”

0

VERDERIO -  Una donna sola al bar e un musicista. Lei, tra un bicchiere di vino e l’altro, parla d’amore, cerca di definirlo e di capirne le regole, aiutata dal canto di brani di grandi autori italiani. Si tratta di Ah…l’amore, l’amore, lo spettacolo di e con Francesca Botti che andrà in scena sabato 13 alle 21.15 a Verderio, nel Parco del Nettuno (via Principale). Parte della rassegna I Luoghi dell’Adda, la pièce avrà come argomento principale l’amore: l’amore per un uomo che, però, è assente.

ah l'amore Nella sua indagine interiore e attraverso il racconto di ricordi, aneddoti e storie di momenti di gioia e approcci falliti, l’attrice proverà a esplorare l’essenza di questo sentimento. Ad agevolarle il compito sarà la musica: accompagnata alla chitarra da Simone Del Baglivo, Francesca Botti interromperà il filo del racconto interpretando brani che suggeriranno risposte, attraverso le parole e le note di grandi autori quali Tenco, Ciampi, Gaetano e Ruggeri.

Un canto liberatorio, quello della protagonista, che l’aiuterà a provare a superare il trauma di un amore finito. Fino a che l’arrivo di un altro uomo nella confusione del bar ridesterà nella donna la speranza di un nuovo amore e «la spingerà – come spiega Francesca Botti – a esibire una passerella di luoghi comuni della civetteria femminile».

«Il teatro, terreno di un racconto ironico o malinconico, rassicurante o graffiante, comico o disperato – commenta l’attrice –  è per me il luogo in cui le piccole vicende personali possono anche trasfigurarsi, prendere il volo, diventare arte. Il luogo in cui, sul filo della leggerezza, ci si può porre anche le domande più intime, le più vere».

L’ingresso è libero e in caso di pioggia lo spettacolo si svolgerà presso la palestra delle scuole elementari, in via Rimembranze 2.

Share.

L'autore di questo articolo