ARCHIVIO – “Il sogno dell’arrostito” di AstorriTintinelli e “Arianna e Teseo” di Pleiadi Art Productions nel venerdì targato “L’ultima luna d’estate”

0

VIGANÒ – Uno spettacolo itinerante firmato da Pleiadi Art Productions e in programma nel parco di Villa Besana, a Sirtori, e chiusura di giornata in compagnia della coppia di attori Astorri-Tintinelli, a “L’ultima luna d’estate” con Il sogno dell’arrostito. Prosegue la corsa del festival di teatro popolare di ricerca organizzato da Teatro Invito e promosso dal Consorzio Brianteo Villa Greppi: a una settimana esatta dall’inaugurazione, sono due gli appuntamenti in programma per venerdì 7 settembre.

Una giornata di teatro che si apre alle 18 a Villa Besana di Sirtori (in caso di maltempo Centro sportivo Bearzot) con lo spettacolo firmato dalla compagnia del territorio Pleiadi Art Productions. Presentato per la prima volta in occasione dell’ultima edizione del festival Il Giardino delle Esperidi, Arianna e Teseo nasce da un’idea di Michele Losi ed è diretto dallo stesso: una performance itinerante site specific, com’è spesso nello stile della compagnia, dal testo drammaturgico che si ispira a Il giardino dei sentieri che si biforcano di J. L. Borges e a Il minotauro di F. Dürrenmatt. Uno spettacolo, ancora, che approfondisce il tema del labirinto a partire dalla figura di Dedalo e che, come anticipato, si immerge e si nutre di natura e paesaggio. «Il volo di Dedalo ed Icaro verso una ricercata libertà dal labirinto – così anticipano da Pleiadi Art Productions – parte da lontano. Percorrere la loro vicenda significa ripercorrere le tracce di Teseo e di Arianna, seguendone il filo, giungere fino al centro, fino al Minotauro, e soltanto dopo poter uscire. Il labirinto, simbolo del caos primordiale, è simile a un serpente arrotolato, a viscere, cervello, a quello stesso gomitolo rosso che Arianna, nei fatti regina di quell’intrico apparente, offre a Teseo, e agli spettatori, la possibilità di percorrere il cammino dovuto, incontrare e affrontare il monstrum senza correre il pericolo di smarrirsi e, infine, ritrovarsi». Per partecipare è necessario prenotarsi.

Attesissimo, poi, l’appuntamento della sera: alle 21, nel cortile del municipio di Viganò (in caso di maltempo palestra comunale), va infatti in scena Il sogno dell’arrostito di Astorritintinelli Teatro, una sorta di curioso comizio surreale in cui un uomo e una donna, compagni e militanti politici, indagano come il sogno del cambiamento si trasformi lentamente in repressione e restaurazione. La coppia Alberto Astorri e Paola Tintinelli porta sotto i riflettori, qui, quella che loro stessi definiscono “una sintesi di questo Paese”. Lui sindacalista, lei operaia, li vediamo provare ad animare una festa dell’umanità nel vuoto d’amore di questo tempo. «L’uno – anticipano dalla compagnia milanese – rappresenta la forza delle parole, l’altra la forza del lavoro. Entrambi credono nell’utopia e nel riscatto per un mondo diverso da quello in cui vivono». Ma esiste ancora, oggi, una sponda ideale verso cui tendere? «Nel nostro immaginario – spiegano Astorri e Tintinelli citando la mutazione antropologica di Foucault – l’arrostito è una persona che cuoce lentamente su una graticola e man mano che sta in società, i roghi del potere lo carbonizzano», trasformando progressivamente il suo sogno, l’ideale di cambiamento di un tempo, in regressione.

INFORMAZIONI – Il festival è realizzato con il contributo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, Regione Lombardia e Fondazione Cariplo, dei Comuni di Bulciago, Carnate, Casatenovo, Lesmo, Lomagna, Missaglia, Montevecchia, Osnago, Sirone, Sirtori, Usmate Velate, Unione dei comuni Lombarda della Valletta, Viganò, Parco di Montevecchia e del Curone e la collaborazione della Provincie di Lecco e Monza Brianza. Sponsor del Festival è Acel Service. Il Flâneur è da anni mediapartner della kermesse.

BIGLIETTI – € 15 aperitivi teatrali (fuori abbonamento); € 13 Spettacoli serali; €  5  Spettacoli per bambini (fuori abbonamento) – Abbonamenti: € 90 Luna piena, € 27 3 Spettacoli a scelta, € 20 2 Spettacoli a scelta (dagli abbonamenti sono esclusi gli aperitivi teatrali e gli spettacoli Farsi silenzio, Storie e controstorie, Teseo e Arianna. Per tutte le informazioni su prenotazioni e biglietti: teatroinvito.it/lultima-luna-destate/

 

 

 

 

Share.

L'autore di questo articolo