ARCHIVIO – Teatro della Società: venerdì Sabina Guzzanti in “Come ne venimmo fuori”

0

LECCO – Siamo nel futuro, in un mondo armonico e civile, dove la ricchezza, il denaro, non sono più il fine da perseguire, bensì un mezzo. Da questo futuro ci si guarda indietro: chiamata a pronunciare il suo discorso celebrativo sulla fine del periodo storico considerato più buio, quello che va dal 1990 al 2041, una donna, tale SabnaQf2, ripercorre i tratti di quell’era, il tutto con l’intento di tenerne viva la memoria, di evitare di compiere nuovamente errori del passato.

come_ne_venimmo_fuori_locandina_mediumSabina Guzzanti giunge a Lecco con il suo Come ne venimmo fuori, un monologo diretto da Giorgio Gallione e che andrà in scena nella serata di venerdì 11 dicembre 2015 (dalle 21), sul palco del Teatro della Società. Un nuovo appuntamento, quindi, con la rassegna Teatro d’Attore, che dopo aver accolto sul palco Ascanio Celestini (qui la nostra intervista all’attore) prosegue con il suo ricchissimo calendario.

Lo spettacolo di venerdì 11, nato da un lavoro di alcuni anni che ha portato l’attrice romana ad approfondire il sistema economico post- capitalista o neoliberista, è un testo che nel perfetto stile della Guzzanti intende affrontare questioni complesse e riflessioni importanti, il tutto attraverso la comicità e la satira, da sempre cifra stilistica dell’attrice.

La scena, come detto, ci porta questa volta nel futuro: salita sul palco tremolante ed emozionata per l’incarico che le è stato affidato, in occasione delle celebrazioni per la fine di quello che viene definito “Secolo di merda” SabnaQf2 è pronta a pronunciare il suo discorso. Un appuntamento annuale, queste celebrazioni, pensato affinché non si perda la memoria di quanto avvenuto in quel periodo da tutti considerato terribile, fatto di ignoranza, miseria, ore trascorse a litigare sui social network o a guardare programmi televisivi demenziali.

«In questo futuro felice – si legge nella presentazione dello spettacolo – si è diffusa l’idea che gli esseri umani vissuti nel secolo di merda fossero semplicemente degli emeriti imbecilli e che studiarli sia una perdita di tempo. Per confutare questa spiegazione sbrigativa, SabnaQƒ2 ha invece preparato una ricerca accurata: ha esaminato la televisione dell’epoca, i suoi leader, le convinzioni economiche e politiche, i passaggi storici nodali». Un monologo che guiderà, quindi, attraverso temi per noi di attualità, tra politica, società e personaggi stranamente familiari.

INFORMAZIONI - Biglietti: platea 27 euro (ridotto 20 euro) – palchi 23 euro (ridotto 18 euro) – 1^ galleria 17 euro (ridotto 13 euro) – 2^ galleria 12 euro (ridotto 10 euro) – ingresso palco 11 euro. Per acquistare i biglietti online: www.comune.lecco.it/index.php/scoprire-lecco/teatro-della-societa/biglietteria

Share.

L'autore di questo articolo