ARTICOLO – Tra Lago e Monti: mercoledì a Bellano “Splendori del Barocco”

0

BELLANO – Tappa a Bellano, al Teatro del Popolo, per Tra Lago e Monti, il festival di musica classica che mercoledì 20 agosto alle 21 proporrà una serata sulle note di Bach, Händel e Marcello, all’insegna della musica barocca. Promossa da Confcommercio Lecco, Deutsche Bank e Camera di Commercio, da una decina di giorni la kermesse sta portando in diverse località di interesse architettonico del territorio un ricco calendario di concerti.

Dopo il pomeriggio a suon di successi americani ai piani di Bobbio, sono quattro gli appuntamenti ancora in cartellone per questa edizione, a partire da  Splendori del Barocco: musica riciclata, il concerto che si terrà, come anticipato, a Bellano. Sul palco saliranno Fabio Ceccarelli (flauto traversiere), Alessandra Montani (violoncello barocco) e Fabio Ciofini (clavicenmbalo): tre musicisti dell’Accademia Hermans che nel corso della serata si esibiranno in un programma composto da Sonata per flauto traversiere HWV 363b di G.F. Händel, Concerto BWV 978 per Clavicembalo (appropriato al cembalo da J.S. Bach dal Concerto in Sol maggiore per violino RV 310 di A. Vivaldi), Triosonata BWV (adattamento nella tonalità di Re maggiore dalla Triosonata per organo in Mi bemolle maggiore – di J.S. Bach), Concerto n. 3 in Re minore BWV 974 (appropriato al cembalo da J.S. Bach dal Concerto per Oboe in Re minore di Alessandro Marcello), Trio per Baryton Hob XII 38 adattato per violoncello e clavicembalo (di C.P.A. Ruissen) e Sonata XII per flauto dolce e b.c. in Fa maggiore (adattamento per flauto traversiere in Re maggiore – di Marcello).

Con Bar Van Oort

Con Bar Van Oort

ACCADEMIA HERMANS – Nata nel 2000 per iniziativa dell’attuale direttore, Fabio Ciofini, l’Accademia Hermans si distingue per il suo intento di coinvolgere giovani strumentisti e cantanti, curiosi di conoscere più a fondo la musica antica e la relativa prassi esecutiva. In quattordici anni di attività, l’Accademia si è affermata come importante realtà a livello italiano e internazionale, arrivando a collaborare con musicisti di fama come Enrico Gatti, Marcello Gatti, Mario Cecchetti o Bart Van Oort e collezionando concerti per le più prestigiose associazioni e kermesse di musica antica, sia in Italia che in Spagna, Olanda e Stati Uniti.

Il concerto è a ingresso libero.

 

Share.

L'autore di questo articolo