ARCHIVIO – Tra Lago e Monti: lunedì a Barzio un “Concerto al crepuscolo”

0

BARZIO – Un “Concerto al crepuscolo” che a partire dalle 18.30 di lunedì 11 agosto vedrà esibirsi il duo violino-violoncello composto da Olga Pak e Konstantin Manaev. Per il terzo atteso appuntamento con Tra Lago e Monti, la kermesse musicale promossa da Confcommercio Lecco, Deutsche Bank e Camera di Commercio e che sino al 25 agosto propone circa una dozzina di concerti, si fa tappa a Barzio, precisamente negli spazi del monastero di Santa Maria del Monte Carmelo, dove nel tardo pomeriggio di lunedì sarà la volta di uno degli eventi più suggestivi dell’intero festival. «Un’ambientazione straordinaria – commenta, infatti, il direttore artistico Roberto Perrone – dove già la scorsa edizione della kermesse abbiamo assistito a un concerto memorabile e da dove si potrà assistere a un tramonto spettacolare, proprio alle spalle della Grigna».

olga pakA esibirsi saranno, come anticipato, due giovani talenti, entrambi provenienti dalla Russia e che per l’occasione proporranno un programma composto da Fantasie per violino solo di Telemann, Duo Barocco op. 12 di Cirri, Ask havasi per violoncello solo di Ali Zadeh, Sarabanda con variazioni di Händel e Halvorsen, Present di Kukal ed Eight pieces for violine and cello Op. 12 di Glière.

IL DUO – Nata nel 1984 nella siberiana Novosibirsk, Olga Pak è una violinista di origini coreane con il dono della musica. Già dall’età di sei anni scopre, infatti, un eccezionale talento, tanto che le viene offerta la possibilità di seguire i corsi della scuola di musica della sua città. A diciassette anni, poi, il primo importante riconoscimento, che la porta ad aggiudicarsi il concorso dedicato ai giovani violinisti russi. Da qui una serie di premi internazionali, fino al debutto, nel 2006, all’interno della Berliner Philharmonie. Konstantin ManaevAccanto a lei a Barzio Konstantin Manaev, nato nel 1983 a Yekaterinenburg, sempre in Russia. Dopo aver studiato presso il conservatorio della sua città, Manaev prosegue gli studi a Mosca e a Dresda e vince numerosi premi internazionali, tra cui l’European Young Concert Artists Auditions di Lipsia (nel 2006) e il Rahn music prize di Zurigo (nel 2010). Oggi, all’età di trentun anni, ha alle spalle esperienze in grandi orchestre, tra cui la Moscow Symphony o la St. Petersburg Chamber Philharmonic Orchestra.

Il concerto è gratuito.

ALTRI ARTICOLI SUL FESTIVAL:

Tra Lago e Monti: sabato “Romanza in musica” con il duo Albek

Festival “Tra lago e monti”: venerdì a Cremeno sulle note di Schubert

Tra Lago e Monti: sabato l’anteprima a suon di musica argentina

“Tra Lago e Monti”: tutto pronto per l’atteso festival di musica classica

 

Share.

L'autore di questo articolo